Mi presento, sono Alberto Pogliana

Mi presento, sono Alberto Pogliana

Mi chiamo Alberto Pogliana, ho 52 anni, sono sposato con Anna Limido da 21 anni, abbiamo tre figli di 19, 16 e 13 anni.

Sono laureato in Scienze dell'Informazione e lavoro in Lombardia Informatica, società di Regione Lombardia che gestisce tutto il sistema informativo regionale; in particolare mi occupo da sempre dell'area sanità, nella quale ho maturato una lunga ed approfondita esperienza.

Sono impegnato principalmente in due attività a cui dedico il mio tempo libero.

Sono responsabile del settore giovanile della società di pallacanestro Puntoebasket di Nerviano, dove abbiamo 513 ragazzi tesserati dai 6 ai 18 anni.

Da sempre ho la passione del basket, come giocatore, allenatore e poi come dirigente di società; fino al 2007 ho fatto parte anche della società Legnano Basket, e sono stato tra i dirigenti storici della Pallacanestro Olimpia Legnano.

Questa esperienza nel mondo sportivo mi permette di venire a contatto con i ragazzi, il loro mondo, i loro sogni, le loro difficoltà, ed anche con le loro famiglie con cui intrattengo un rapporto diretto per quanto possibile.

in secondo luogo sono impegnato nella parrocchia Santa Teresa, dove ho responsabilità in ambito educativo, occupandomi della organizzazione di tutto quanto ruota attorno all'ambito giovanile, ed in particolare nel doposcuola parrocchiale, ambito che ci vede impegnati da 8 anni in un progetto che abbraccia ormai 50 ragazzi delle scuole medie, a cui ogni giorno forniamo la possibilità dello studio assistito.

Tutto questo parla della mia passione per il mondo giovanile, intesa come restituzione a loro di quanto ho ricevuto nella vita, come attenzione educativa per una loro crescita nella società di oggi.

Da qui nasce la decisione di partecipare alla lista Più Legnano, lista che ha come obiettivi principali proprio l'attenzione al mondo dei bambini, dei ragazzi, dei giovani; penso che la mia esperienza possa essere messa al servizio della collettività, perché ci siano sempre più occasioni ed opportunità a favore dei bambini, dei ragazzi e dei giovani, perché la città di Legnano sia una città a loro misura, che permetta loro di crescere e diventare gli uomini del futuro.

Condividi

      

Commenti